“Il Movimento 5 stelle paga un prezzo sulla credibilità perché ha alzato troppo spesso il dito indice contro gli altri. A Di Maio però voglio chiedere: chi devono votare gli elettori in quei collegi dove ora ci sono quei candidati che lui definisce non idonei a rappresentare il suo movimento politico?”. Così il ministro della Giustizia ed esponente della minoranza Pd, Andrea Orlando, sulle polemiche scoppiate in questi giorni nel M5s, a margine dell’iniziativa su “giustizia e lotta alle diseguaglianze” che si è tenuta a Napoli insieme al candidato Marco Rossi Doria e padre Fabrizio Valletti