Nonostante il seggio di Bolzano sia sicuro, anzi blindato dai voti del Südtiroler Volkspartei, non c’è verso di impedire a Maria Elena Boschi di fare campagna elettorale. Il weekend inizia al Club Rodigino, nel quartiere popolare don Bosco. E mentre in piazza si prepara a partire la sfilata dei carri del quartiere, al Club fondato nei primi anni ’70 da alcuni residenti originari di Rovigo si cucinano cozze e si beve alla salute della Boschi e dell’altro candidato Pd alla Camera, Gianclaudio Bressa. Una buona notizia per l’ex ministra di Renzi: “Sono qui da 47 anni e il tedesco non mi interessa”, spiega un bolzanino di Reggio Calabria. “E vorrei vedere, questa è ancora Italia. Anche se gli amici della Boschi non vorrebbero”, chiude riferendosi al SVP che porterà i voti necessari per eleggere l’aretina nel collegio uninominale di Bolzano