Addio a Reg E. Cathey, l’attore statunitense celebre per avere recitato nella pluripremiata serie tv House of Cards interpretando Freddy Hayes, il proprietario e gestore del locale Freddy’s BBQ Joint, dove Frank Underwood (il protagonista della serie, impersonato da Kevin Spacey) si rifugiava per mangiare le costine di maiale, ma anche ricevere qualche consiglio dall’unico amico che aveva e di cui si fidava. Ne dà notizia il produttore David Simon, con il quale aveva collaborato nella serie The Wire e in The Corner, attraverso un post su twitter: “Reg Cathey, 1958-2018. Non era solo un attore raffinato e magistrale, ma era anche una delle persone più straordinarie con cui abbia condiviso alcune delle mie lunghe giornate sul set”, scrive Simon sul social network, aggiungendo: “Reg, la tua memoria è una grande benedizione”.

Ancora incerte le cause della morte dell’attore nato a Huntsville il 18 agosto 1958 e candidato per due volte al Primetime Emmy Award come miglior attore guest star in una serie drammatica per House of Cards. Tra le prime apparizioni di Cathey ci fu quella nel programma tv per bambini Square One cui seguirono parti in serie tv come Star Trek: The Next Generation e Homicide. E’ apparso anche nel film Seven con Brad Pitt e ha interpretato l’antagonista Dirty Dee nella commedia Pootie Tang e Norman Wilson nella quarta e nella quinta stagione della serie tv The Wire. Ha lavorato anche in teatro, a Londra, nella trasposizione del film Le ali della libertà.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Molestie, deputata e attivista di #metoo sotto indagine in California

prev
Articolo Successivo

Mafia, il caso del Caravaggio perduto riaperto dal pentito: “Venduto in Svizzera”. Bindi: “Indagare ancora”

next