Una delle principali esponenti del movimento #metoo sotto indagine per molestie. Secondo quanto scrive Politico, la deputata dello stato della California Cristina Garcia avrebbe presumibilmente palpeggiato due uomini, un ex dipendente di un altro deputato della California e un lobbysta. La prima accusa risale al 2014. La presunta vittima un 25enne che ha dichiarato di essere stato accerchiato dalla Garcia dopo un evento sportivo. A sua detta la donna era brilla e ha cominciato a massaggiagli la schiena, a palpeggiargli il sedere e a cercare di toccargli i genitali.

L’altro episodio si sarebbe verificato nel 2017, seguendo più o meno lo stesso copione e anche in quel caso sembra che la Garcia avesse alzato il gomito. Tempo fa la donna dichiarò al New York Times di essere stata spesso vittima di molestie sessuali da parte di deputati e non, ed è stata tra le firmatarie a Sacramento di una lettera contro le molestie con l’hashtag ‘WeSaidEnough’ (diciamo basta). L’anno scorso il Time l’ha inclusa nella foto in copertina per il numero sulla Persona dell’anno. Per il 2017 è stato scelto il movimento #metoo.