Durissimo attacco del ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, al leader della Lega, Matteo Salvini, e al deputato uscente del M5s, Alessandro Di Battista. Ospite de L’Aria che Tira (La7), il ministro smentisce alcune dichiarazioni di Salvini, come il deposito di una interrogazione parlamentare della Lega. E spiega: “Salvini è andato alla Ideal Standard di Roccasecca solo per farsi i selfie con operai che rischiano il posto di lavoro. E ha detto che avrebbe rotto le balle a me e che mi avrebbe telefonato immediatamente. In realtà, non è arrivata una telefonata. Queste cose sono inaccettabili. L’idea che un ragazzo, che guadagna 20mila euro al mese, vada dagli operai che rischiano di perdere il posto di lavoro per farsi i selfie e dopo non trova il tempo di alzare il telefono e farmi una chiamata è una roba che mi manda fuori di melone”. Calenda continua: “Penso che questo dovrebbe essere un metro di giudizio sulla qualità di un signore che vuole governare l’Italia. Anche Pietro Grasso è andato alla Ideal Standard e mi ha telefonato, dimostrando di essere una persona seria. Salvini e Di Battista che vanno fuori dai cancelli dell’Embraco è una roba che fa ridere. Di Battista ha fatto il cialtrone per una ragione di campagna elettorale, anziché informarsi veramente su quello che sta succedendo”. E aggiunge: “A Di Battista e a Salvini ho detto di venire al ministero. Le crisi di Embraco e di Ideal Standard sono molto complesse e ci stiamo lavorando tutti i giorni. Questi sono due ragazzi, che non hanno mai avuto un’esperienza lavorativa prima della politica e che si confrontano con vicende complesse. E pensano che la politica sia andare davanti a un cancello o farsi i selfie con gli operai. Fanno show sulle spalle degli operai, è una cosa indegna”. Calenda però poi su Twitter ha fatto marcia indietro sulla definizione di “cialtroni”: “Ho sbagliato a chiamarli cialtroni e me ne scuso. Giudicare un comportamento, anche in modo durissimo, è una cosa, insultare le persone un’altra. Ma su questa cosa delle crisi trascinate in campagna elettorale perdo il lume della ragione”

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Elezioni, Scanzi vs Meloni: “Con governo Berlusconi e Lega avete fatto la più grande sanatoria di clandestini”

next
Articolo Successivo

Macerata, Bersani: “Bisognerebbe occupare le piazze. La sinistra non sparisce, è un fiore di campo che viene sempre fuori”

next