Berlusconi e Salvini non vogliono confrontarsi con noi sul futuro del paese ma soltanto trascinarci in una campagna di odio e di xenofobia: puntano a una specie di guerra civile, eppure Berlusconi in particolar modo dovrebbe ricordarsi che fu uno dei suoi governi a sanare la posizione di un milione di clandestini”. Così Benedetto Della Vedova, candidato alle prossime elezioni con +Europa