Uscirà il 22 marzo 2018 I, Tonya, il film di Craig Gillespie che racconta la vita della pattinatrice su ghiaccio Tonya Harding, nel film interpretata da Margot Robbie, di cui il FattoQuotidiano.it pubblica il trailer in anteprima. Tre nomination all’Oscar tutte al femminile (miglior attrice Margot Robbie, miglior attrice protagonista Allison Janney, miglior montaggio Tatiana S. Riegel) I, Tonya è una black comedy che abbraccia la biografia della robusta ex atleta olimpica che vide finire il suo ciclo ascendente tra le star mondiali dello sport con l’aggressione nel 1994 per interposta persona alla collega Nancy Kerrigan prima dei Giochi Olimpici Invernali.

Fatto americano che diventò caso di cronaca mondiale, e che fece assumere alla rivalità tra le due sportive un apice di sublime tragedia. “I media l’hanno sempre dipinta come la “cattiva”, ma la sua vita è stata molto più complicata e tragica di quanto non sembri”, ha spiegato il regista Gillespie. “Senza nulla togliere a Nancy Kerrigan (quello che le è successo è terribile), mi sembrava che la storia di Tonya fosse diversa da com’era stata raccontata. Volevo umanizzare Tonya provando a mettermi nei suoi panni”. 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Chisciotte, la mia casa di produzione immaginaria

prev
Articolo Successivo

Oltre la notte, dal regista de La Sposa turca la storia di una donna che combatte per avere giustizia

next