Spinaceto pensavo peggio, non è per niente male”. Chi l’avrebbe mai detto che Nanni Moretti e il suo Caro Diario finissero su un videogioco? Ci ha pensato Iretnac, un utente di Youtube, a “moddare” l’ultima versione di GTA. Il Grand Theft Auto è una serie di videogiochi della Rockstar Games giunta alla quinta versione, ambientata a Los Santos, città fittizia facente comunque parte della contea di Los Angeles. Sparatorie, crimini e violenza però in questo video abilmente ritoccato scompaiono per far posto al quartiere di Roma dove Moretti decise di ambientare uno stralcio del primo episodio (In Vespa) di Caro Diario (1993).

Tutto accade con lo stesso ritmo e gli stessi dettagli del film. Ci sono la Vespa verde e Moretti alla guida di spalle con t-shirt nera. C’è Leonard Cohen in sottofondo con I’m your man. Ci sono delle belle buche per terra che fanno molto Roma e meno Los Angeles. Poi la conclusione della sequenza con la fermata improvvisa di Nanni di fronte a un tizio che sta su un muretto. La famosa battuta “Spinaceto pensavo peggio” e il tizio che prova a rispondergli ma Moretti se ne va. Una trovata davvero gustosa che oltretutto eleva il 64enne regista romano nel pantheon dell’immaginario di giocatori di GTA, almeno un paio di generazioni più giovani rispetto a quella dell’autore de La stanza del figlio.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Mara Venier difende il marito su Instagram e al commentatore risponde: “Fatti i ca*** tuoi, stronzo”

prev
Articolo Successivo

Molestie, perché le 124 attrici hanno paura di fare i nomi?

next