“Escludo di far parte di una futura squadra di Governo, i magistrati non devono fare politica”. Lo ha detto il magistrato Piercamillo Davigo, durante la trasmissione condotta da Corrado Formigli su La7 Piazza Pulita, sgombrando il campo dalle ipotesi che lo vedono ministro di un ipotetico governo guidato dal Movimento 5 stelle. “Mi è stato solo nel 1994, da La Russa per il primo Governo Berlusconi. L’ho considerato una specie di offesa”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Elezioni 2018, Pd: “Candidiamo Tommaso Cerno”, condirettore di Repubblica

next
Articolo Successivo

Pierferdi per gli amici, da Forlani ai post comunisti bolognesi

next