“Il problema è che in tutti questi anni le politiche dalla famiglia sono state totalmente ignorate e oggi quando hai un figlio è un problema tuo. Lo dico con il massimo della moderazione e senza fare polemiche, ma non voglio rassegnarmi all’idea che siccome ci sono poche nascite dobbiamo favorire l’immigrazione. Prima lavoriamo alle politiche di sostegno alle famiglie italiane“. Sceglie la Giornata internazionale dei migranti e dei rifugiati Luigi Di Maio per proporre la sua ricetta per contrastare il calo delle nascite e per proporre l’inedita idea che gli ultimi governo abbiano voluto utilizzare i fenomeni migratori per far fronte al problema degli italiani che non fanno più figli.

Le parole pronunciate dal candidato premier del M5s a Ivrea destano l’attenzione di Matteo Salvini: “Ho visto che Di Maio ha detto ‘prima gli italiani‘ – è il pensiero articolato dal leader della Lega a In Mezz’ora su Rai 3- meglio tardi che mai. Prima gli italiani è la nostra idea, e io lo invito alla manifestazione che faremo il 24 febbraio. Ho letto che i 5 stelle vogliono cancellare la Fornero: è la mia battaglia. Non sono geloso delle nostre idee e le nostre sono piazze aperte”. Ma la sua, specifica Salvini, non è un’apertura al dialogo con i pentastellati: “I 5 stelle cambiano idea troppo spesso”.