Qualche giorno fa ha fatto molto discutere una foto postata su Instagram dalla moglie di Paolo Bonolis, Sonia Bruganelli. Nella foto si vede la figlia di Bonolis a bordo un jet privato, direzione Kenya. Molti i commenti negativi, tutti volti a sottolineare un “volgare sfoggio di ricchezza” . Ora Maurizio Costanzo ha deciso di tornare sull’argomento: “Vip e persone comuni hanno un grande prurito alle mani, per cui appena fanno una foto devono subito pubblicarla sul web, sperando di ricevere consenso e commenti”, ha scritto il giornalista su NuovoTv.

“Insomma – si legge ancora – i social non fanno altro che incrementare il nostro narcisismo. Lei fa benissimo a spendere i soldi come crede ma forse avrebbe potuto evitare di mostrare al mondo intero come viaggia perché nella vita anche la forma è sostanza!”.

Bruganelli, a proposito della foto, a  Chi ha detto: “Sarebbe assurdo e ipocrita nascondere una comodità e poi la foto mostrava mia figlia con i suoi giornali, l’intento era diverso. Mi dispiace che si riduca la vita delle persone a un privilegio e che si faccia credere che dietro a quel privilegio non ci sia alcun merito, passa un messaggio sbagliato. Ma non scelgo le foto in base all’effetto, non devo vendere niente, non faccio tv, non mi interessa la reazione che provoco. E, soprattutto, non mostro le mie emozioni perché quando le vivo non sono sui social. Preferisco che mi associno a una borsa firmata che a un mio dolore“.