Perché le cicale cantano? Perché Fedez piange? Oppure, perché fischiano le orecchie? E ancora, perché la Catalogna vuole l’indipendenza? È quello che avete chiesto a Google in questo anno. Il 2017 sta per finire ed è tempo di fare bilanci: così, come da tradizione, sono arrivati i Google Trends 2017, le classifiche con le cose più cercate sul motore di ricerca. Dal calcio alla cronaca, passando per il gossip e la cucina, ecco le ricerche più popolari in Italia.

La parola del 2017 è in realtà un personaggio, Nadia Toffa, la conduttrice del programma tv Le Iene colpita da un malore qualche settimana fa. Al secondo posto c’è poi Rigopiano, l’hotel travolto e distrutto da una valanga nel gennaio scorso. Completa il podio invece il calcio, con Italia-Svezia, la fatidica partita di ritorno del playoff di qualificazione in cui la Nazionale ha detto addio ai Mondiali 2018. Ci sono poi Sanremo, il terremoto e persino Occidentali’s Karma, la canzone di Francesco Gabbani diventata un vero tormentone.

La classifica relativa ai personaggi più cercati, invece, dimostra come la curiosità degli utenti quando succede qualcosa di brutto possa stravolgere ogni classifica: al primo posto c’è ancora Nadia Toffa: e sue condizioni di salute hanno destato così preoccupazione che è al terzo posto anche nella classifica internazionali. Poi tra i primi cinque troviamo Nicky Hayden, il pilota di MotoGP e Superbike morto in un incidente, Paolo Villaggio, l’attore interprete del ragionier Fantozzi scomparso a luglio e Fabrizio Frizzi, anche lui colpito da un malore. Fa eccezione il secondo posto di Gianluigi Donnarumma, il giovane portiere del Milan al centro di una lunga querelle estiva di calciomercato.

Curiose invece le ricerche fatte per scoprire il significato di alcuni termini: al primo posto c’è ipocondriaco, definizione oggi molto usata, poi “mannaggia” e ancora “namastè” e “despacito” presi dai testi di due canzoni. Ma ci sono anche richieste più serie, come le definizioni di “Ius soli” o “Rosatellum” e “collimare”. È invece la cucina a dominare la top ten dei “come fare”: olive in salamoia, marmellata di albicocche, carbonara, pesto e crema pasticcera. Le ricette sono però intervallate da questioni più tecnologiche, su come fare un backup o uno screenshot e da un grande classico: “come fare il cubo di Rubik”.

I biglietti più cercati sono stati quelli della finale di Champions League e per l’Eicma; dei concerti per Vasco Rossi e i Rolling Stones. Per le vacanze abbiamo cercato la Sicilia, la Grecia e la Sardegna, mentre abbiamo chiesto le ricette della pasta alla Carbonara e della pastiera. Ma c’è stata grande attenzione anche per le questioni internazionali, con le ricerche sulla Corea del Nord, la guerra in Siria, l’uragano Irma e la Catalogna.

A livello internazionale invece a dominare le classifiche ci sono i melafonini, l’iPhone X e l’iPhone 8, assieme ai Bitcoin, all’uragano Irma e alla Corea del Nord. Senza dimenticare poi il fidget spinner. Grande assente invece Donald Trump: nonostante sia stato spesso al centro delle cronache di quest’anno, gli utenti non gli hanno dedicato più di tante attenzioni.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

George Clooney, i suoi gemellini piangono in aereo: lui e Amal fanno un regalo a tutti i paseggeri

prev
Articolo Successivo

Molestie sessuali, lo chef Mario Batali accusato da quattro donne: Eataly toglie i suoi prodotti dal punto vendita di New York

next