Due pensionati, marito e moglie, sono stati travolti e uccisi da un treno regionale a Cesano Maderno, in Brianza (Monza). L’incidente è avvenuto intorno alle 10 di martedì mattina in corso Libertà, nei pressi della vecchia stazione: non è ancora chiaro se la coppia stesse attraversando i binari vicino al passaggio a livello o se si siano volontariamente gettati sotto il treno, che proveniva da Seveso ed era diretto a Milano Bovisa. Inutili tutti i tentativi di rianimarli. Sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Desio e gli agenti della Polfer, che stanno eseguendo i rilievi per cercare di ricostruire con esattezza la dinamica dell’incidente.

Pesanti le ripercussioni sul traffico ferroviario delle tratte Asso-Milano, Mariano-Milano e Milano Rogoredo-Milano Bovisa. Trenord  ha fatto sapere che “a causa dell’investimento di una persona, avvenuto nei pressi della stazione di Cesano Maderno e il conseguente intervento da parte delle Autorità competenti, la circolazione è momentaneamente interrotta tra Seveso e Palazzolo Milanese”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Commissione Moro: “Ciò che abbiamo saputo finora è una verità dicibile: servì a chiudere la stagione del terrorismo”

prev
Articolo Successivo

Bullismo, ragazzo di 12 anni tenta di darsi fuoco in classe a Cefalù: salvato da insegnanti e compagni

next