Belle, belle, belle. Sono le nuove Moto Morini Milano e Scrambler. La prima si ispira alle linee della Morini 3½, iconico modello degli anni ’70. Il telaio è un classico traliccio in acciaio che racchiude un motore bicilindrico a V di 87° da 1.187 cc “Bialbero Corsacorta”, in grado di erogare una potenza massima 110 cavalli. Il tutto è condiviso con la Scrambler, che si distingue per il manubrio alto e le ruote da 17″ a raggi. Su entrambi i modelli l’impianto frenante prevede pinze Brembo ad attacco radiale a quattro pistoncini e l’ABS.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Bmw X2, piccola e sportiva per lanciare la sfida a Range Rover – FOTO

next
Articolo Successivo

Dallara Stradale, la sportiva italiana che non c’era. Cade un tabù – FOTO

next