Stile minimalista retrò-industriale per la nuova Honda CB1000R, super naked che strizza l’occhio alle moderne café racer. Motore 4 cilindri da 1000 cc e 145 CV (+16%) per prestazioni da urlo. Quattro le modalità di funzionamento, di cui una personalizzabile. Telaio e forcella sono totalmente nuovi e l’impianto frenante prevede pinze ad attacco radiale. Per chi non si accontenta poi c’è la CB1000R plus, con quickshifter e manopole riscaldabili.

Di serie la frizione antisaltellamento (per scalate più rapide e sicure quando si guida in maniera aggressiva) e il controllo di trazione. La CB1000R è inoltre più leggera di 12 kg rispetto al modello uscente, per un totale di 210 Kg col pieno di carburante. I gruppi ottici sfruttano la tecnologia LED, mentre la strumentazione è digitale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Bmw X2, piccola e sportiva per lanciare la sfida a Range Rover – FOTO

next
Articolo Successivo

Dallara Stradale, la sportiva italiana che non c’era. Cade un tabù – FOTO

next