Assenze per malattia. Coincidenze o influenze ‘renziane’? “Non me ne importa niente, giuro niente”. Così Carlo Calenda, ministro dello Sviluppo economico, commenta le assenze dei ministri ‘benzinai’ assenti ieri o per “impegni precedenti” come Lotti e Martina o per malattia, come nel caso dei ministro Delrio e della sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi.

Eppure Calenda ebbe occasione di dire che la mozione Pd che ‘bocciava’ l’operato di Visco, era ‘un incidente e se non lo è, è un fatto grave’, oggi stronca anche le domande sul tema: “Basta questa storia ad un certo punto si deve chiudere e mi pare l’abbiamo chiusa”.