“Io ho il timore che ci sia un accordo Renzi-Alfano per non affrontare il tema del testamento biologico in parlamento ma spero di essere smentito”. Lo ha detto Marco Cappato, tesoriere dell’associazione “Luca Coscioni“, a margine della presentazione del suo libro “Credere disobbedire combattere” (edito da Rizzoli) tenutasi a Milano. La legge è stata approvata alla Camera lo scorso Aprile e non è ancora approdata in Senato. Il testo è infatti fermo in Commissione Sanità. “L’opinione pubblica è pronta per una legge sull’eutanasia figuriamoci per il testamento biologico – ha aggiunto Cappato – Lo dicono tutti i sondaggi”.  A moderare l’incontro milanese il direttore del Fattoquotidiano.it, Peter Gomez. “In parlamento c’è chi rema contro questa legge – ha affermato il giornalista -. Una piccola parte guarda al suo elettorato ormai minoritario. C’è poi un’altra grossa parte, invece, che preferisce non affrontare questo tipo di argomenti per le polemiche legate ad alcuni poteri di questo Stato a partire di quello della Chiesa”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Biotestamento, 27 sindaci firmano l’appello al Senato: “Approvatelo subito”. Anche Raggi, Appendino e Sala

prev
Articolo Successivo

‘L’Italia che non c’era’ di Monica Cirinnà, perché leggere questo libro

next