Ciuffo biondo, faccino da playboy, voce da aspirante popstar. E chi se lo aspettava? Anche il Baby D’Alessio segue le orme del padre e diventa cantante. Il 14enne Luca, figlio di Gigi e della sua ex moglie Carmela Barbato, finora era sempre rimasto nelle retrovie e non si era messo troppo in mostra (anche per via della sua giovane età). Da qualche giorno, però, si parla di lui per il suo debutto nel mondo della musica: Luca ha cantato il ritornello di una canzone dell’emergente Il Mago, intitolata “L’Orizzonte”. L’entusiasmo è tanto, pure da parte del celebre papà. “Anche solo per una piccola partecipazione… per un papà è sempre una grande emozione. E io questa emozione voglio condividerla insieme a voi”, ha scritto Gigi sui social. Tanti i messaggi di congratulazioni per il piccolo di casa D’Alessio, in mezzo ai commenti di chi ha ricordato la canzone “Babbo Natale non c’è”, scritta da Gigi proprio per quel figlio ora diventato grande.

Ma Gigi D’Alessio non ha solo estimatori, anzi. E suo figlio si è ritrovato a dover fare i conti con i tanti haters che non apprezzano la musica di suo padre. Luca è stato definito “figlio di papà” e “raccomandato” e si è dovuto difendere. “Con questo mio debutto volevo dimostrare a mio padre e alla gente che mi segue che anche avendo un cognome conosciuto posso fare le cose da solo – ha confidato su Instagram il ragazzo -. Ho fatto tutto da solo, con le mie forze: non c’è stato dietro mio padre, sarebbe stato molto più facile. Ovviamente lui (Gigi, ndr) è super orgoglioso, come lo sarebbe qualsiasi padre d’Italia”. Perché non dargli una possibilità?