Le immagini che stanno circolando in rete in queste ore, mostrano una rissa tra due stranieri, avvenuta in una stazione dei bus di Verona. Nel primo filmato, un uomo di carnagione scura con indosso una felpa nera, estrae una pistola dai pantaloni e la punta dritta in testa all’avversario, con il quale aveva avuto una breve scazzottata. Poi se ne va. Poco dopo, come si vede nel secondo filmato, l’uomo viene fermato da due agenti di polizia che lo tengono sotto tiro con le pistole d’ordinanza, in attesa dell’arrivo dei rinforzi. Nel terzo ed ultimo video, l’arresto del malvivente da parte delle forze dell’ordine. L’uomo è stato ammanettato e portato via da una volante.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Bari, 12enne muore dopo un intervento al femore: “Non si è più svegliata”

prev
Articolo Successivo

Bergamo, fermato richiedente asilo: è accusato di aver abusato di un’operatrice culturale. Salvata da altri due profughi

next