Chi ha visitato la città irlandese di Cork sa che si tratta di un posto bellissimo, così come è splendida tutta la zona attorno, con scenari naturali mozzafiato. Se poi siete alla ricerca di un cambiamento radicale e volete trasferirvi nella bella città della verde Irlanda, sappiate che è in vendita a 144mila euro (trattabili) una deliziosa casetta con un ampio giardino, 2 bagni, 3 stanze da letto e persino 2 caminetti. L’annuncio, pubblicato dal sito irlandese di annunci immobiliari Daft, è di quelli da cogliere al volo. Un affarone che però ha insospettito la stampa irlandese che alla fine ha scoperto dove stava l’inghippo. Denise O’Donoghue dell’Irish Examiner, infatti, ha scoperto che tra le foto pubblicate a corredo dell’annuncio ce n’era una assai bizzarra (adesso eliminata ma prontamente “screenshottata”).

Accanto alla splendida casetta dipinta di giallo, vive una famiglia molto credente. No, l’inghippo non è questo, per carità, soprattutto nella cattolica Irlanda. Il problema vero è che i vicini hanno utilizzato il giardino (che confina con quello della casa in vendita) per realizzare una sorta di santuario un po’ inquietante, pieno zeppo di statue della Madonna e di Gesù, di croci bianche e azzurre appese in ogni dove, immagini sacre e persino quelle che a distanza sembrerebbero persino tombe (ma non lo sono, tranquilli). La famiglia che vive nella pia casa non è stata ancora interpellata dalla stampa irlandese e magari si tratta di persone normalissime. Ma dopo aver visto la foto del loro giardino, comprereste mai la scontatissima casa di Cork?

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Notte della Taranta 2017, misure di sicurezza ancora più rigide per il concertone di Melpignano

next
Articolo Successivo

Flavio Briatore, Business Daily rivela: “Sta cercando un compratore per uno dei suoi resort di lusso in Kenya”

next