“Le malattie mentali sono come le droghe, sono uno stigma: chi ti ama e dovrebbe prendersi cura di te, all’improvviso ti tratta male”. È uno sfogo doloroso e disperato quello che la cantante irlandese Sinead O’Connor ha affidato a un video pubblicato su Facebook. L’interprete di brani celebri come “Nothing compares 2 U” ha raccontato di aver pensato al suicidio per due anni: “Non c’è niente nella mia vita eccetto il mio psichiatra, la persona più dolce al mondo, che mi tiene in vita”.

Già in passato la O’Connor, che soffre di un disturbo bipolare e che ora vive in un motel in New Jersey, aveva fatto preoccupare i fan, come quando ha minacciato di gettarsi da un ponte o, ancora, quando aveva fatto perdere le sue tracce per qualche giorno. Dopo la pubblicazione del video su Facebook, sono arrivati migliaia di commenti di supporto e si sono mossi anche alcuni amici della cantante che, a quanto risulta, stanno cercando per lei una sistemazione, in modo che non resti più da sola nella stanza di un motel.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Gallipoli, un imprenditore si autodenuncia: “Nel mio locale ogni sera 6000 persone e la capienza è di 2000. Quando ci scapperà il morto andremo tutti a casa”

next
Articolo Successivo

Lady Diana, in onda i nastri privati con le rivelazioni della principessa: “Sette anni senza sesso con Carlo”

next