Papa Francesco ha nominato Monsignor Angelo De Donatis suo nuovo vicario generale per la diocesi di Roma. De Donatis, 63 anni, attuale vescovo ausiliare della diocesi di Roma, succede al cardinale Agostino Vallini, di cui il Pontefice ha accettato la rinuncia per raggiunti limiti di età.

Monsignor Angelo De Donatis è nato il 4 gennaio 1954 a Casarano, provincia di Lecce e diocesi di Nardò-Gallipoli. Alunno prima del seminario di Taranto e quindi del Pontificio Seminario Romano Maggiore, ha conseguito la licenza in teologia morale presso la Pontificia Università Gregoriana.  E’ stato ordinato sacerdote il 12 aprile 1980 per la diocesi di Nardò-Gallipoli e dal 28 novembre 1983 è incardinato nella diocesi di Roma.

Molti gli incarichi svolti nel suo ministero, da archivista della Segreteria del Collegio Cardinalizio, a direttore dell’Ufficio Clero del Vicariato di Roma e membro del Consiglio Presbiterale Diocesano e del Collegio dei Consultori. Risale al 14 settembre 2015 la nomina di Vescovo Ausiliare di Roma e al 9 novembre 2015 quella di Vescovo in San Giovanni in Laterano, per l’imposizione delle mani direttamente di Papa Francesco.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Musei, i primi bilanci integrati certificano l’incapacità di valorizzarli: lo Stato spende fino a 40 volte l’incasso dei biglietti

next
Articolo Successivo

G7 Taormina, il blitz di Greenpeace con la Statua della libertà: “Trump rispetti gli accordi sul clima”

next