Ulteriore conferma, ove mai ce ne fosse bisogno, che il nostro Paese è un punto di riferimento per chi appassionati di vetture storiche: le auto vintage più amate e ricercate sono quelle italiane. A sostenerlo è il report stilato dal sito europeo specializzato in annunci di compravendite Autoscout24, che mette in evidenza come i risultati delle ricerche di vetture con più di 30 anni d’età riguardino prevalentemente i brand italiani.

Fiat, Alfa Romeo e Lancia, insomma, ma anche i blasonati tedeschi di Mercedes e Porsche. Una macchina in particolare, spicca su tutte: l’intramontabile Fiat 500, che il 4 luglio prossimo compirà 60 anni. E’ lei la più ricercata in assoluto, seguita da un altro mostro sacro come la Porsche 911, e quindi dall’Alfa Romeo Giulia, altro pezzo molto richiesto. Al quarto posto si piazza la Lancia Fulvia, mentre al quinto un evergreen come il Maggiolino Volkswagen.

Oltre alle proposte, per così dire, d’ordinanza, ci sono anche quelle meno popolari e più “preziose”. Come l’Alfa Romeo Sprint 1900 SS Touring Superleggera, la Jaguar E-Type e una Ferrari F40 dal costo di un milione e trecentomila euro. A testimonianza che certi affari si cominciano a vedere anche sul web. Pare infatti che le ricerche di auto storiche in rete siano aumentate del 4,2% nel primo quadrimestre 2017, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Mezzi di trasporto, in Italia ci passiamo sopra in media quasi 11 ore a settimana

prev
Articolo Successivo

Ferrari, la 458 Italia contro una biga e due cavalli. Chi la spunterà? – FOTO

next