Matteo Renzi piace soprattutto agli elettori anziani: il 45% di chi lo ha scelto alle primarie del Pd ha più di 65 anni, percentuale che scende al 38% per Andrea Orlando e al 24% per Michele Emiliano. Così nzsolo il 13% degli elettori di Rei ha un’età compresa tra 16 e 34 anni, dato da paragonare con il 19% valido per Orlando e al 20% per Emiliano. I giovani stiano abbandonando il ‘giovanilista’ Renzi? Niente di tutto ciò, per il neo vicesegretario del Pd Maurizio Martina, che per l’ex premier parla di un “sostegno trasversale alle generazioni”. E sulla maggioranza di elettori anziani taglia corto: “È uno stimolo a fare di più e meglio”.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Primarie Pd: quattro elettori su dieci hanno più di 65 anni, i pensionati restituiscono il partito a Renzi

next
Articolo Successivo

Torino, consigliera M5s su Facebook dopo gli scontri: “Non dobbiamo più dare la piazza ai sindacati”

next