In casa Opel continua l’offensiva di prodotto, mirata ai segmenti più remunerativi del mercato europeo. Con questa Grandland X, che debutterà ufficialmente in settembre al prossimo salone dell’auto di Francoforte, nel mirino viene messo in particolare un comparto molto florido ultimamente: quello degli sport utility di taglia medio-compatta. La Grandland X è infatti lunga poco meno di quattro metri e mezzo, e va ad inserirsi in una fascia di mercato che vale quasi il 20% nel vecchio continente. Oltre allo stile, figlio del new deal della casa di Russelsheim, la nuova nata si distingue per tutta la messe di tecnologie (assistenza alla guida, sicurezza e connettività) che la equipaggiano, condivise peraltro con altri modelli della gamma Opel.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Audi e-tron Sportback concept, la scossa elettrica parte da Shanghai – FOTO

next
Articolo Successivo

Kiss a Kia, la baciano per più di due giorni. E la macchina è gratis… – FOTO

next