“Alla fine la scissione è sempre una rottura, non può che fare un effetto negativo”. Romano Prodi, a margine di un convegno in cui era relatore a Bologna, commenta così la situazione del Partito democratico, a un giorno dalla Direzione che ha sancito un frattura tra Pierluigi Bersani e Matteo Renzi. Il Professore torna sulla necessità di evitare il voto anticipato: “Bisogna arrivare a fine legislatura. Il Paese ha un governo che governa bene. Se lo aspettano i cittadini e i partner europei. Poi se non ci si riesce si finirà prima”. Infine l’ex premier torna sulla sua convinzione che la migliore legge elettorale sia uninominale: “Ho sempre detto che il collegio uninominale, di fronte alla crisi dei partiti, è l’unico strumento con cui il candidato è messo di fronte all’elettorato”.’

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

C'era una volta la Sinistra

di Antonio Padellaro e Silvia Truzzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Berdini-Raggi, il feeling mai nato affossato dalle uscite a mezzo stampa e dal cemento dello stadio

next
Articolo Successivo

Campo progressista, Pisapia: “Volevo andare in pensione, ma serve buona politica. Mai più governi con la destra”

next