L’inviato della trasmissione Quotidien, Paul Larrouturou, è stato sollevato di peso e allontanato dalla sala in cui la leader del Front National, Marine Le Pen, stava rispondendo ad alcune domande dei cronisti. Larrouturou è andato dritto sul nervo scoperto della Le Pen, scatenando le ire dei suoi collaboratori. Sul profilo twitter della trasmissione spiegano infatti che: “Volevamo sapere se la guardia del corpo di Marine Le Pen aveva un lavoro fittizio nel Parlamento europeo o no”. Una domanda scomoda che solleva dubbi sull’onestà e sulla trasparenza dell’eurodeputata a cui è seguita la reazione spropositata delle guardie del corpo che prima hanno sollevato di peso l’inviato mettendolo alla porta. Poi, quando è tornato rivendicando il diritto a rivolgere domande alla politica, hanno rincarato la dose con minacce e spintoni.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Trump, proteste e tafferugli all’Università di Berkeley. Studenti contro l’oratore di ultradestra

prev
Articolo Successivo

Ue, Farage difende Trump e alle sue spalle compare un cartello: “Vi sta mentendo”

next