Ora sta meglio, ma la Principessa Leila di Star Wars (Guerre Stellari), ha fatto temere per la sua vita parenti, amici e i milioni di fan nel mondo della saga ideata da George Lucas. Carrie Fisher, 60 anni, ritornata nei panni della principessa guerriera in uno degli ultimi episodi Star Wars: The Force Awakens è “fuori dall’emergenza ed è in condizioni stabili.

L’attrice era stata ricoverata in terapia intensiva in un ospedale di Los Angeles dopo essere stata colpita da un attacco cardiaco mentre si trovava a bordo di un volo decollato da Londra e diretto nella città californiana. La Fisher, secondo le ricostruzioni della stampa Usa, si è sentita male poco prima dell’atterraggio. Sono scattati i soccorsi ed è stata immediatamente condotta in ospedale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sarà un paese – Non si può crescere all’infinito (Serge Latouche)

next
Articolo Successivo

Cinema, i migliori venti film del 2016

next