E’ morta in un incidente stradale in Svizzera la 19enne Diana Lebedeva, nipote di Platon Lebedev, l’ex alto dirigente del gigante russo del petrolio Yukos che è stato dietro le sbarre per oltre dieci anni (dal 2003 al 2013) per evasione, riciclaggio e appropriazione indebita dopo un processo da molti ritenuto di matrice politica.

La giovane e bellissima Diana – scrive Gazeta.ru – si trovava a bordo di una Bmw X6 che è finita fuori strada su un ponte vicino alla cittadina di Castagnola, precipitando nel lago di Lugano.  L’ambasciata russa in Svizzera ha confermato la notizia. Secondo l’agenzia Ria Novosti, alla guida dell’auto c’era un amico della ragazza, il 23enne Azer Iagubov, residente in Svizzera da alcuni anni e indicato come nipote di Subkhi Shikhlinski, funzionario del dipartimento giuridico del governo russo. Anche il giovane Azer è morto nell’incidente stradale, che è avvenuto due giorni fa. Sono molti i media di tutto il mondo che riportano la notizia: così bella e giovane Diana da essere ricordata come “la Lady D russa“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Referendum, anche Gianluca Vacchi dice la sua: “Non si scherza più. Il Sì per la stabilità economica”

prev
Articolo Successivo

Larry The Cat, il gatto di Cameron bullizza i cani di Downing Street. E non solo

next