Fin dalle prime ore del mattino, incessanti i saluti alla camera ardente al Piccolo Teatro Strehler di Milano del premio Nobel Dario Fo. Alle 11 l’inizio della processione dal Teatro in via Marco Greppi fino in piazza Duomo per la cerimonia laica. A sorreggere la bara in processione, il giornalista Gad Lerner, lo scrittore Stefano Benni e il figlio Jacopo. Subito dopo, in corteo il sindaco di Milano Beppe Sala, la sindaca di Roma Virginia Raggi e il primo cittadino di Torino Chiara Appendino  di Elisa Murgese

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dario Fo, pugno chiuso e ‘Bella ciao’ sul sagrato del Duomo. Jacopo: “Ciao compagni”

next
Articolo Successivo

Dario Fo, Petrini: “Bisogna stare allegri, che il troppo piangere non fa onore agli amici”

next