“Non prenderò mai più un aereo della Swiss Air“. A mandare su tutte le furie Vittorio Sgarbi, seduto in un posto di classe economica, sono stati gli stewart della compagnia di bandiera elvetica che lo hanno energicamente invitato a uscire dal bagno di prima classe, dove stava facendo i suoi bisogni. Così, in un video pubblicato sui social, Sgarbi mostra tutto il suo disprezzo per la compagnia aerea, rea di creare “‘cacatori’ di prima e seconda classe”

 

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Britney Spears in forma come non mai: balletto su Instagram fa 2,5 milioni di view

next
Articolo Successivo

Pete Townshend, la scivolata sul palco di Milano non gli riesce: ruzzolone per il chitarrista degli Who

next