Cambiare l’Italicum? “Per me deve essere cancellato. Se dovessero vincere i No Renzi se ne assume la responsabilità, fa un passo indietro. Per me si può andare al voto anche nel 2018, magari si può trovare un altro premier, un governo di scopo e fare quindi la legge elettorale”. Lo afferma Alessandro Di Battista del direttorio M5S ospite a La7 della puntata di Otto e mezzo del 13 settembre. “Ma sosterrete un governo di scopo”, gli chiede Lilli Gruber, che nell’intervista è affiancata dal collega del Corriere Massimo Franco. “Dipende, qualora vincesse il No al referendum il giorno dopo valuteremo”, replica Di Battista

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Referendum, Mattarella: “Avvenimento seguito anche all’estero. Ma la sovranità rimane agli elettori”

next
Articolo Successivo

M5s, ipotesi governo di scopo. Di Battista: “Valuteremo”. Ma Di Maio: “Noi a Palazzo Chigi solo con il voto”

next