“Non si capisce dell’eventuale allargamento del direttorio M5s qual’è lo scopo? C’è un cambiamento? Benissimo, ma qual’è l’obiettivo, i tempi, quali sono gli organi, come vengono eletti e rinnovati gli incarichi, quali sono i luoghi?”. Così Federico Pizzarotti, sindaco pentastellato (sospeso) del M5S, all’uscita dalla riunione nella sede Anci di Roma, commenta le novità annunciate da Beppe Grillo sull’allargamento della struttura di coordinamento del Movimento cinque stelle. “Alla fine cercando di dare soluzioni – sostiene Pizzarotti – si inseguono i problemi e questo non va bene”. Di Maio dovrebbe lasciare il direttorio? Non è un discorso personale, il tema è: il direttorio ha raggiunto gli obiettivi che si era prefisso? Secondo me no e quindi sulla base di questo, si dovrebbero trarre delle conclusioni. Io prendo critiche, ma tengo al Movimento – sottolinea il primo cittadino di Parma e chiarisce – io non mi candido a nessun incarico ‘interno’, continuo a fare il sindaco” (guarda il video integrale)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Politics, Pizzarotti vs Di Maio: ‘Invitato, poi escluso’. ‘Non decido i palinsesti’

prev
Articolo Successivo

Patto per Milano da 2 miliardi, Renzi e Sala firmano. Ma nel piano mancano buona parte di costi e stanziamenti

next