Il video del salvataggio di un uomo cinese rimasto intrappolato in quella che viene definita piana tidale, a Nantong nell’est della provincia di Jiangsu. Le piane tidale si sviluppano nelle zone costiere con elevata escursione di marea. Il flusso e il reflusso della marea provocano la sommersione e l’esposizione di ampie estensioni di terreno. L’uomo deve essersi addentrato troppo nella piana ed è rimasto sepolto nella sabbia fino al petto . Per liberarlo da questa specie di sabbie mobili, la polizia è ricorsa ad un escavatore

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

11 settembre, Al Qaida “celebra” i 15 anni dagli attacchi: “Colpire America e alleati”

next
Articolo Successivo

Siria, accordo tra Stati Uniti e Russia. Cessate il fuoco e raid coordinati a partire da lunedì

next