Ricambio di direttori all’interno del gruppo Espresso. Nell’operazione, che prenderà ufficialmente il via giovedì 28 luglio, sono coinvolte tre testate: il settimanale L’Espresso, che sarà guidato da Tommaso Cerno, e i quotidiani locali Il Messaggero Veneto e Il Tirreno.

Cerno, 40 anni, ha già lavorato dal 2009 al 2014 all’Espresso firmando importanti inchieste e ricoprendo l’incarico di vicecaporedattore dell’Attualità. Negli ultimi due anni ha diretto il Messaggero Veneto, quotidiano di Udine e del Friuli dove ha iniziato la sua carriera giornalistica. Prenderà la guida del settimanale dalle mani di Luigi Vicinanza che, fa sapere la società editoriale, “continuerà il suo lavoro nel gruppo con l’incarico di studiare e approfondire nuovi futuri progetti editoriali” e “proseguirà inoltre a scrivere sulle testate del gruppo”.

La direzione del Messaggero Veneto sarà presa da Omar Monestier, che ha già diretto dal 2012 al 2014, per proseguire nel lavoro avviato da Cerno. La direzione del Tirreno viene infine assunta ad interim dal direttore editoriale dei giornali locali del gruppo Roberto Bernabò, e anche in questo caso si tratta di un ritorno: Bernabò, fa sapere la società, avrà “l’obiettivo di completare le ultime fasi della trasformazione riorganizzativa iniziata proprio sotto la sua direzione dal 2009 al 2014”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Vatileaks 2, assolti Nuzzi e Fittipaldi ma Bergoglio approvi un art. 21 anche in Vaticano

prev
Articolo Successivo

Daniela Santanchè, così la “pitonessa” stritola i suoi giornalisti: cassa integrazione a Novella2000 e Visto

next