Un libro satirico in versi, il primo che si occupa di Matteo Renzi. Dopo diverse pubblicazioni di questo genere in cui Carlo Cornaglia, l’autore di ‘La Renziana Commedia‘ (Compagnia Editoriale Aliberti), si occupava di Silvio Berlusconi, lo scrittore ha deciso di concentrarsi sull’ex sindaco di Firenze e leader Pd. “C’è differenza tra Renzi e Berlusconi – spiega Ettore Boffano vicedirettore de il Fatto Quotidiano – Renzi non è inseguito dai giudici, ma sta cambiando le leggi e la Costituzione, e sta cambiando male”. E gli ultimi versi del libro sono proprio dedicati al prossimo appuntamento referendario: “Non si perda l’occasione/di cacciare il fanfarone/pien sol di vuoto e boria./Basta un No e sarà vittoria”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salone del libro 2016, Padellaro e Monteverdi: ‘Paper First? Collana di alta qualità con le firme più note del Fatto’

next
Articolo Successivo

Ultracattolici, Paolo Brosio rassicura dal letto d’ospedale: “Operazione riuscita, espiati peccati”

next