Filmata nuda nella sua camera d’albergo da uno stalker e il video divulgato in rete. Un fatto che la giornalista sportiva americana Erin Andrews ha dovuto ripercorrere in aula di tribunale nel processo contro il pericoloso molestatore che si tiene a Nashville (Usa). “Mi sono sentita umiliata, la mia carriere è finita” dichiara in lacrime la Andrews davanti al giudice. Nel 2008 Michael David Barret filmò la reporter di Fox Sports nella sua camera d’albergo a Nashville in un momento d’intimità

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Crozza: “Utero in affitto? Chi è contrario vuole riapertura case chiuse. Utero in affitto no, ma vagina a noleggio sì”

next
Articolo Successivo

Bruce Springsteen balla con una nonnina di 91 anni sulle note di Dancing in the dark

next