“Dopo il caso di Quarto, il monopolio della morale non c’è l’avete più?”. Chiede Massimo Giannini, conduttore di Ballarò (Rai3), a Luigi Di Maio (vicepresidente della Camera e deputato M5S) che replica: “Secondo me devono chiarirsi nel Pd. La Picierno viene a Quarto per chiedere le dimissioni del sindaco ed oggi Renzi dice che deve restare”. “Il Pd sta facendo una battaglia politica strumentalizzando il caso”, aggiunge Di Maio. “Fa un po’ quello che fate voi”, risponde Giannini; “Mafia Capitale non credo che sia ‘strumentalizzazione‘” ribatte l’esponente pentastellato. “La patente morale è un complesso del Pd. Noi in sei anni abbiamo avuto un primo tentativo di infiltrazione della camorra, peraltro fallito, il Pd ha avuto 83 indagati in un anno. Avremmo voluto vederli andare nei comuni – afferma Di Maio – dove hanno i loro sindaci e chiedere le dimissioni”. “In qualche caso è capitato” contro-replica Giannini. “Dove? Me lo dica così la vado a trovare questa mosca bianca” conclude Di Maio

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

M5S a Quarto: basse strumentalizzazioni e veri problemi

prev
Articolo Successivo

Lega Nord, sequestro beni a ex tesoriere Belsito: ‘Sottratti al fisco 7,5 milioni’

next