Pagare le lezioni di guida con prestazioni sessuali: è quanto stabilisce un legge approvata in Olanda. Il “requisito” per poter approfittare di questa forma di “pagamento” sono i diciotto anni di età. E’ invece illegale il contrario, ovvero offrire lezioni in cambio di sesso.

La legge è conosciuta come “Ride for a Ride” e c’è chi non è molto favorevole all’iniziativa: Gert-Jan Segers, leader del partito ‘Christen Unie’, ha presentato un’interrogazione al Parlamento chiedendo che la pratica sia bloccata e considerata illegale. Hanno invece difeso la legge il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Melanie Schultz van Haegen, e il ministro della Giustizia, Ard van der Steur: “Non si tratta di concedere un’attività sessuale in cambio di soldi ma in cambio di una lezione di guida”. La prostituzione è una professione legale nel Paese (con tanto di previdenza sociale e sindacati) e chi la esercita ha una licenza valida e paga le tasse come lavoratore autonomo.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ten Talking Points, l’Inter perde apposta per creare suspense. Bravo Mancio, tanto lo scudetto…

next
Articolo Successivo

Ghiaccio Bollente, a rischio chiusura il programma di Carlo Massarini: parte una petizione su Change.org

next