La barba si è fatta strada negli ultimi anni come parte integrante del look di molti uomini: complice il ritorno di un’estetica hipster fatta di calzini a vista, occhiali grandi e, appunto, barbe lunghe, abbiamo visto i volti dei nostri amici, fratelli, fidanzati, farsi sempre più simili a quello di un Messner cittadino. Ora, lontani i tempi in cui Berlusconi vietava la barba ai canditati di Forza Italia e proprio quando il look barbuto sembrava essere nella china discendente del ciclo della moda, ecco che arriva da oltreoceano una tendenza pronta a rinvigorirlo: si chiama “glitter beard” e a lanciarla in rete sono stati due amici di Portland, Brian Delaurenti e Jonathan Dahl. E’ la moda della “barba glitterata” e se è vero che non c’è limite al peggio, oltre ai brillantini di diverse fogge e colori c’è chi osa addirittura appendersi alla peluria del volto delle palle di Natale. Sì, palle di Natale appese alla barba. Tra passione per la gag e gusto dell’orrido, si può valutare di presentarsi al pranzo natalizio della nonna con un albero di natale in faccia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Adele, la cantante ‘presa in giro’ su Facebook da migliaia di utenti: “Everybody when vengono mollati piangono”

next
Articolo Successivo

‘Ndrangheta: 25 anni di carcere alla moglie, 18 al marito. Aurora Spanò e il terrore mafioso tra pizzo e pestaggi

next