Radiazione dalla Fifa e fine della carriera da dirigente per Michel Platini. E’ questa la richiesta del Comitato etico della stessa federazione calcistica internazionale per l’attuale presidente della Uefa. Ad annunciarlo sono stati i suoi avvocati. L’ex giocatore della Juventus è coinvolto insieme all’attuale numero uno del calcio mondiale, Joseph Blatter, nella vicenda dei 2 milioni di franchi svizzeri ricevuti dalla Fifa nel 2011. Il 23 novembre, la camera arbitrale del comitato etico, presieduta da Hans-Joachim Eckert, ha aperto un procedimento nei confronti di entrambi i dirigenti.

Platini attualmente è sospeso per 90 giorni (squalifica partita l’8 ottobre) da tutte le attività calcistiche internazionali ed è quindi rimasto escluso dalle elezioni alla presidenza della Fifa, previste per il 26 febbraio 2016. Le sanzioni, sia per lui che per Blatter, saranno rese note entro fine dicembre. La Uefa si è già cautelata e alla presidenza della Fifa ha candidato Gianni Infantino, segretario generale della federazione europea e considerato molto vicino a Platini.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Premier, Claudio Ranieri sogna con il Leicester: è primo davanti a tutte le big

prev
Articolo Successivo

Fantacalcio, lo Stato di New York lo rende illegale: “Può causare ludopatie”

next