Exxon Mobil ha mentito sui rischi legati ai cambiamenti climatici. A sostenerlo, secondo quanto riporta il New York Times, è il procuratore generale di New York Eric Schneiderman, che ha aperto un’indagine e inviato ai vertici del gruppo un mandato di comparizione. Il sospetto è che i vertici abbiano mentito non solo all’opinione pubblica ma anche agli investitori sui pericoli legati al fenomeno del climate change, non dicendo la verità sui rischi per l’attività dell’azienda.

Il procuratore newyorchese avrebbe quindi chiesto al gruppo di fornire molti documenti, tra cui le carte sui conti dell’azienda e persino le email di molti dei manager. Le indagini – scrive sempre il Nyt – si concentrano su un arco di tempo che va dalla fine degli anni ’70 a quella degli anni ’80, quando Exxon Mobil finanziò alcuni gruppi che secondo l’accusa cercarono di contrastare le conclusioni a cui la scienza sul clima stava giungendo.

Uno dei punti su cui le autorità vogliono veder chiaro, in particolare, è se la società abbia messo adeguatamente in guardia gli investitori sui possibili rischi finanziari che derivano dalla necessità per il gruppo di limitare nel tempo l’uso di combustibile fossile.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Telecom in arrocco contro i soci francesi. Azioni di risparmio saranno convertite in titoli ordinari

prev
Articolo Successivo

Legge di Stabilità, commissione Sanità: “Governo riconsideri tagli a servizio sanitario, hanno impatto sociale”

next