E’ morto Rodolfo Maltese, storico chitarrista del “Banco del Mutuo Soccorso“, gruppo rock progressive italiano. L’artista si è spento ieri sera a Roma all’età di 68 anni. Nonostante fosse malato da tempo, ha continuato a suonare sino all’ultimo, sia con il “Banco” sia come solista.

Dopo gli studi musica classica e di jazz, iniziò la sua carriera a metà degli anni ’60 con gli “Homo Sapiens“. Poi nel ’72 si unì al “Banco del Mutuo Soccorso” con cui esordi con l’album “Io sono nato Libero”.

All’attivo anche collaborazioni con artisti di musica leggera come Cocciante, Pagani e Branduardi. Ma nel suo percorso artistico ha sperimentato molto: oltre al rock progressive e al jazz, ha svariato anche nel blues e nella fusion. Secondo lutto in poco tempo per il “Banco”: a febbraio 2014 era scomparso il cantante del gruppo, Francesco di Giacomo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Ivan Graziani, settant’anni del primo cantautore rock

next
Articolo Successivo

Caparezza e l’orrore a 360°

next