Ha travolto e ucciso due ragazzi di 16 anni mentre guidava sotto l’effetto dell’alcol e della cocaina. L’incidente è avvenuto a Melendugno-Torre dell’Orso, sulla litoranea salentina. I due adolescenti erano in sella a uno scooter quando sono stati tamponati dalla Seat Ibiza guidata da Iacolpo Lorusso, 33 anni, che è stato arrestato. Giorgio Sabato, di Nardò, è morto sul colpo. Alex Giuseppe Furio, di Copertino, è deceduto poco dopo il ricovero nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce.

Lorusso, nato a Bari ma residente nel capoluogo salentino, è accusato di duplice omicidio colposo per alterazione alcolica e da stupefacenti, come hanno confermato i test effettuati dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile. Dopo aver tamponato le due vittime, Lorusso ha urtato anche un altro scooter: i due passeggeri sono rimasti illesi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, nel regno dei Casamonica. Tra ville di lusso abbandonate che raccontano la sconfitta dello Stato

next
Articolo Successivo

Trani, viene accoltellato mentre tenta di sedare rissa. Commercialista di 34 anni muore in ospedale

next