Dramma per i fan della mitica serie cult anni ’90, Beverly Hills 90210. Shannen Doherty ha un cancro al seno. Ad annunciare la malattia è stata proprio l’attrice che impersonava Brenda Walsh, la sorella appassionata di arte e teatro e che ha fatto sognare migliaia di teenager nel mondo con la sua storia d’amore con il bello e dannato Dylan. E la sfida di cuori con la bionda Kelly (Jennie Garth) ancora adesso provoca tra le affezionate dispute interminabili su quale fosse la scelta migliore, tra la mora e la bionda, per il bel Luke Perry. Doherty, 44 anni, protagonista anche della serie Streghe, è ora sotto cura e ha detto che continua a mangiar bene, a fare esercizio e mantenere un atteggiamento positivo alla vita. “Brenda”, come riporta il magazine People, non aveva effettuato analisi perché senza copertura sanitaria e ha scoperto di avere un tumore in almeno un linfonodo, solo nel marzo nel 2015.

Nell’intervista in esclusiva l’americana, sposata con il fotografo Kurt Iswarienko, ha detto: “Sono grata ai miei familiari, amici e medici per il loro sostegno e, naturalmente, ai miei fans che hanno resistito per me”.

Una notizia choc anche perché se Doherty fosse stata assicurata e in grado di farsi visitare dal suo medico, il tumore si sarebbe potuto potenzialmente fermato subito, evitando così la necessità di trattamenti futuri (comprese mastectomia e la chemioterapia), ora necessari.

Da quanto emerso, l’attrice avrebbe citato in giudizio la sua ex manager e la società che gestiva la sua immagine con l’accusa di aver fatto scadere la sua copertura sanitaria. Un rappresentante della Tanner Mainstain ha ribattuto: “Siamo rattristati di apprendere che la signora Doherty è malata di cancro e le auguriamo un pieno recupero, tuttavia, l’affermazione secondo cui Tanner Mainstain l’ha costretta ad essere priva di assicurazione è palesemente falsa”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Viagra rosa, la pillola per aumentare il desiderio femminile ‘spopola’ su Twitter: tra commenti, battute, ironia e curiosità

next
Articolo Successivo

Madri 2.0, tra casa e lavoro con lo smartphone sempre acceso: controllo tecnologico ‘esagerato’

next