Un nuovo sanguinoso attacco terroristico attribuito a Boko Haram ha colpito la Nigeria. A compierlo è stata una donna kamikaze che si è fatta esplodere in un mercato di Sabon Gari provocando “almeno 47 morti e 52 feriti”: lo afferma al Jazeera citando fonti militari e civili.

Il villaggio si trova nello stato nordorientale del Borno, dove imperversa il gruppo jihadista vicino all’Isis. Nella zona, si precisa, è in corso una vasta operazione militare della Task force multinazionale, che unisce diversi Paesi africani, contro Boko Haram.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Turchia, spari contro auto giocatore del Fenerbahce. Il club: “attacco terroristico”

next
Articolo Successivo

WikiLeaks, “100mila euro a chi svela il contenuto del Ttip”: fondi raccolti via crowdfunding

next