Da MacDonald’s a Coca Cola. Da Visa a Hyundai, fino a Sony e ad Adidas. Dopo lo scandalo degli arresti della Fbi a Zurigo (in manette mezza dirigenza Fifa), la satira si è divertita a modificare i loghi dei principali sponsor della massima organizzazione mondiale di calcio diretta da Sepp Blatter. Ecco come.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Fifa, crociata anti-Blatter. Lui non molla: “È mia responsabilità mettere le cose a posto”

next
Articolo Successivo

Fifa, il vero problema di Blatter sono gli sponsor che minacciano di lasciarlo

next