Rosabell Laurenti Sellers a nudo per Game of Thrones, come cambia il mondo da Una grande famiglia alla serie HBO. Nell’ultima puntata de Il Trono di Spade, la giovanissima attrice italiana (classe 1996, nata a Santa Monica da mamma americana e papà italiano, qualche comparsata nelle fiction nostrane e al cinema) ha mostrato le sue grazie ai telespettatori americani in una scena forse abbastanza gratuita nell’economia della serie ma che ha comunque generato un certo dibattito, in Italia (viste le origini dell’attrice) come in America.

Scritturata in Game of Thrones 5 nel ruolo di Tyene Sand, una delle Serpi delle Sabbie, le figlie che il principe di Dorne, Oberyn Martell, ha avuto nel corso delle sue scappatelle, Laurenti Sellers era fin qui passata abbastanza inosservata: questo almeno fino a due puntate fa, quando le Serpi, per vendicare la morte del padre anche su suggerimento di Ellaria Sand (Indira Varma), decidono di rapire la principessa Myrcella, figlia della Regina Cersei. Scoperte e rinchiuse in prigione insieme a Ser Bronn delle Acque Nere Jamie Lannister, le Serpi non hanno rinunciato alla loro verve, e in particolare Tyene si è resa protagonista di uno strip/battibecco proprio con Bronn.

Il cavaliere canta una canzone sulle donne dei Dorniani, descritte come le più belle, e quando Tyene lo ringrazia, Bronn risponde di aver detto “le donne Dorniane, non te nello specifico”. Piccata la reazione del personaggio della Sellers, che per dimostrare la sua bellezza, decide di mostrarsi come quasi mamma l’ha fatta. Obiettivo – a parte prendersi una rivincita per la frase poco galante del cavaliere – accelerare il corso del sangue di Bronn, nella puntata di due settimane fa ferito con un coltello avvelenato (nella serie come nei libri, Tyene è esperta di erbe e veleni, il cui uso era stato anticipato dalla stessa Sellers in un’intervista rilasciata a marzo). Niente paura, comunque: alla fine Tyene dà a Bronn l’antidoto, non prima di essersi sentita dire che è la donna più bella del mondo, e di aver detto a Bronn che lo trova altrettanto carino.

Non è chiaro se Laurenti Sellers regalerà ai telespettatori e fan altre scene degne di nota, ma l’attrice – che non ha mai letto i libri né visto la serie – si è comunque detta soddisfatta della sua esperienza in Game of Thrones, anche perché contrariamente ai colleghi che sono impegnati alla Barriera, le scene di Dorne sono state girate in Spagna e Croazia, sotto il sole. “Per il resto – confessava l’attrice – ero terrorizzata prima di cominciare le riprese, perché non conoscevo molto Game of Thrones, anche le persone mi dicevano che era un grande successo e che avrebbe cambiato la mia vita. Ma io – concludeva – spero di poter continuare a fare la spesa o a girare in metropolitana, come al solito: magari mi metterò dei baffi finti”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Paolo Sorrentino, è ufficiale: il regista premio Oscar dirigerà la sua prima serie tv, “The Young Pope”

next
Articolo Successivo

The Voice 2015, chi è il vincitore Fabio Curto: dalle performance live nelle vie di Bologna al talent

next