“Ho visto colpire delle persone. Ho visto morire un testimone davanti a me”. A parlare è Luigi Orsi, pubblico ministero di Milano, che si trovava in udienza quando Claudio Giardiello ha sparato. E’ spaventato ma sta bene Orsi, che è uno dei sostituti procuratori più stimati della Procura di Milano, dove è esperto in reati economico-finanziari. In tal senso, Orsi si è occupato delle inchieste più importanti degli ultimi anni: dal caso Fonsai, alla scalata Bnl-Unipol, fino al crack del San Raffaele.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sindaco di Marino arrestato: “Assunzioni in cambio di permesso per fast food”

prev
Articolo Successivo

Moby Prince, ok a commissione inchiesta dopo 24 anni. Ecco su cosa indagherà

next