Il presidente della Corte d’appello di Milano Giovanni Canzio, in occasione dell’apertura dell’Anno giudiziario, si è soffermato sulla presenza della ‘ndrangheta al Nord anche in vista di Expo 2015. “Ci sono state 70 interdittive antimafia a carico di società impegnate in lavori per l’Esposizione universale e sono certo che analoga attenzione sarà riservata dagli apparati dello Stato – ha aggiunto Canzio – per la prevenzione e repressione di qualsiasi forma di violenza, di natura eversiva o terroristica o di matrice fondamentalista”  di Francesca Martelli

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Stamina, “sì al patteggiamento per Vannoni se attività interrotta anche all’estero”

next
Articolo Successivo

Influenza, ospedali in tilt fra tagli e psicosi vaccino: “Lorenzin arrivata tardi”

next